Home CULTURA E ARTE A ROMA Lo chat noir e i teatri d’ombre a Parigi

Lo chat noir e i teatri d’ombre a Parigi

7
SHARE

fino al primo ottobre 2017 – Musei di Villa Torlonia, Casina delle Civette

Influenza sull’arte illustrativa fra ‘800 e ‘900
Una delle raccolte d’epoca del Museo Parigino a Roma che presenta una notevole collezione di immagini consacrate alle “silhouettes” che per anni hanno animato le scene prima dell’avvento del cinema.

Un pre-cinema pertanto cartaceo d’epoca di proprietà del Museo Parigino a Roma, raccoglie manifesti provenienti dalla collezione Salis, lanterne magiche, lastre, foto, libri, riviste, litografie, cartoline illustrate e persino piatti decorati. Gli spettacoli d’ombre, che tanto furono di moda in quel tempo, vennero accolti presso vari cabaret e teatri fra cui lo Chat Noir, la Boite à Fursy, il Quat’z Arts, il Lyon d’Or, la Lune Rousse, il Petit Théâtre, la Chaumière, il Conservatoire de Montmartre ecc …che ha avuto inizio alla fine dell’Ottocento a Parigi presso lo Chat Noir, celebre cabaret in bilico fra il trucido e l’intellettuale, mitico locale creato da Rodolphe Salis nel 1881 a Montmartre. Frequentato dalla crema della cultura parigina del tempo, da Eric Satie, che peraltro suonava nel celebre locale, a Claude Debussy a Emile Zola a Sarah Bernhardt, il luogo fu anche teatro di risse fra un pubblico molto meno eletto.

maggiori informazioni